Crea sito

Il lago

Mai fatto prima, e la sensazione è stata stranissima. Non so ancora se pienamente gradevole, ma credo che vivendo qui ci farò l’abitudine.

Ieri, andando in centro, ho provato una strada nuova e, passando per il lungolago ho visto diversi lidi e bagnanti. C’era anche chi andava in canoa, windsurf o in barca.

Stamattina mi sono detta:  perché no? Proviamo.

Ho scelto un lido a caso ed è andata bene, era veramente carino. C’era l’erba e i lettini, insomma, come in spiaggia, con meno confusione. Ma la differenza è stato fare il bagno. Rientro nella categorie di coloro che non concepiscono andare al mare senza fare il bagno. Non riesco proprio, davvero, per me è senz’altro la parte più bella!

Comunque, dopo aver osservato per un po’ la situazione, mi sono avventurata.

Innanzitutto non me l’aspettavo così freddo, ma questo può essere un aspetto positivo vista la temperatura calda dell’aria. Il fondale melmoso e le alghe non sono un punto a favore, mentre lo è certamente la tranquillità delle acque, mi è sembrato di nuotare in uno specchio.

La giornata è passata lenta, ho iniziato un nuovo libro. Mi ha preso e ho dimenticato anche di pranzare.

Sono qui da quattro giorni e non ho conosciuto nessuno, a parte la mia vicina. Oggi al lido c’erano diversi gruppi di ragazzi, qualche sguardo, ma niente di più… forse colpa del libro. Ho scambiato due parole con chi gestisce il lido, domenica è sempre tranquillo, per incontrare gente devo venire di venerdì e sabato mattina.

Domani inizio il nuovo lavoro. Si vedrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.